Partecipazioni

AAA, Advanced Accelerator Applications

Società radiofarmaceutica costituita nel 2002 come spin-off del CERN da Stefano Buono, un fisico ricercatore del CERN assistente del premio Nobel C.Rubbia. Oggi AAA è tra i leader europei nella produzione di radiofarmaceutici per diagnostica PET e sta sviluppando prodotti innovativi di diagnostica e di terapia con particolare applicazione in oncologia.

La società ha dieci laboratori di produzione operativi in vari paesi europei ed ha recentemente completato una serie di acquisizioni in Europa e negli USA continuando a registrare fatturati crescenti a doppie cifre con margini operativi positivi. La AAA con un giro di affari di circa 50 Milioni di Euro e che conta oggi oltre 200 dipendenti e più di cento azionisti, ha recentemente chiuso un importante aumento di capitale con l’ingresso anche di un gruppo farmaceutico multinazionale interessato ad affidarle lo sviluppo di una sua molecola di medicina nucleare. Altri accordi con multinazionali farmaceutiche per la produzione e commercializzazione di molecole sono in essere.

La LSC ha investito in più fasi dal Maggio 2005 ed ha recentemente ceduto una quota significativa realizzando un multiplo di otto volte l’investimento. La LSC rimane ancora tra i primi azionisti della società con una quota dell’8% circa.

Per maggiori informazioni vedi il sito www.adacap.com

im3D

Società di ricerca torinese che collabora con centri medici e cliniche specialistiche per sviluppare soluzioni avanzate di medical imaging per la identificazione anticipata di patologie tumorali.

Im3D utilizza le più avanzate tecnologie nel campo del CAD (computer aided diagnostics) basate su algoritmi e metologie sviluppate internamente che sono il risultato di cinque anni di ricerca scientifica , clinica e tecnica.

CAD-Colon, il primo prodotto commerciale della società, è un equipaggiamento diagnostico capace di supportare gli specialisti medici nella diagnosi precoce e prevenzione dei tumori al colon. Il prodotto è candidato ad essere il primo metodo utilizzabile per screening di massa ed è in via di definizione un accordo per tale screening in due regioni italiane che finanzieranno in gran parte tale progetto. La società ha recentemente introdotto un nuovo prodotto di tomosintesi per la diagnosi del tumore alla mammella e sta sviluppando applicazioni per differenti patologie cancerogene.

La LSC ha investito nel Maggio 2006 insieme ad un fondo straniero specializzato in alta tecnologia e detiene oggi il 18% della società.

Per maggiori informazioni vediil sito www.i-m3d.com


CERMA

Fondata nel 2001 da un importante fisico nucleare e due radiologi, CERMA è una società che disegna e produce presidi medici-chirurgici minimamente invasivi utilizzati per multiterapie guidate.

La società ha sviluppato tre distinti prodotti per il trattamento dei tumori solidi attraverso termoablazione e con aggiunta di radiofarmaci(brachiterapia), progetto quest’ultimo in co-sviluppo con la AAA altra partecipata della LSC, e con aggiunta di farmaci tradizionali.
Oggi la società è focalizzata nel segmento della termoablazione  su Oncosteam, il primo prodotto di “steam ablation” per tumori solidi su cui ha in programma uno studio clinico multicentrico con anche i finanziamenti pubblici ottenuti da parte di OSEO.

La LSC ha investito nel Luglio 2007 ed insieme alla società olandese Carpefin ha acquisito la maggioranza della società.

Per maggiori informazioni vedi il sito www.cerma-med.com


CERMAVEIN

La società è uno spin-off di Cerma, costituita nel Giugno 2011 per sviluppare e commercializzare presidi medici-chirurgici nel settore vascolare delle vene varicose.

La società, forte di vari studi clinici recentemente pubblicati e di una serie di brevetti internazionali, ha ottenuto il  marchio CE per FlexiVein e TribVein, rispettivamente per il trattamento delle vene safene e delle vene tributarie di cui ha avviato la commercializzazione in vari paesi europei. Il piano di sviluppo prevede l’acquisizione di una quota significativa del crescente mercato europeo ed internazionale del trattamento delle vene varicose.

La LSC detiene oggi la maggioranza della società.

Per maggiori informazioni vedi il sito www.cermavein.com

Li-TECH

La società nasce nel 2003 come spin-off del CNR con oggetto aziendale quello della attività di ricerca e sviluppo di apparecchiature elettromedicali, con particolare riguardo ai dispositivi integrati di diagnostica per immagini.

L’attività svolta dall’azienda interessa tutto il settore della produzione di dispositivi scintigrafici di piccolo campo. La società si focalizza sullo sviluppo di dispositivi scintigrafici trasportabili, di piccolo peso, ad elevata risoluzione spaziale e con la possibilità di essere costruite in diverse configurazioni e grandezza, basandosi sulla diversa tipologia dell’esame diagnostico e grandezza dell’organo da analizzare. Il prodotto principale, coperto da quattro brevetti internazionali, è l’ IP Guardian già presente  in vari ospedali italiani.

La LSC ha acquisito nel 2007 un’importante partecipazione di maggioranza affiancando il fisico fondatore, da vent’anni ricercatore del CNR, ed ha recentemente ceduto la totalità delle quote azionarie alla propria partecipata Echolight.

Per maggiori informazioni vedi il sito www.li-tech.it


ABIEL

La società ABIEL (Applicazioni Biomediche ed Industriali di Enzimi Litici) nasce come spin-off dell’ Università di Palermo e del CNR di Capo Granitola dall’idea di volere generare enzimi proteolitici, utilizzabili nella terapia cellulare ed in altri campi della biomedicina, come la rigenerazione dei tessuti e la medicina sostitutiva. L’idea iniziale è quella di migliorare il processo estrattivo degli enzimi con due innovazioni brevettate:

- generare enzimi ricombinanti (stabili, puri,specifici e non tossici) con tecniche di biologia molecolare;

- selezionare, caratterizzare e purificare enzimi proteolitici da organismi marini,che possano lavorare a basse temperature (< 20°C), preservando in tal modo le caratteristiche funzionali nei processi applicativi.

La LSC ha investito nel Febbraio 2011 acquisendo il 60% della società.

Per maggiori informazioni vedi il sito www.abielbiotech.com


ECHOLIGHT

Echolight, fondata nel 2010 come spin-off del CNR di Lecce, ha come mission lo sviluppo della prima soluzione completa e non invasiva per la diagnosi dell’Osteoporosi ed altre patologie ossee correlate. Echolight vuole diventare azienda leader nel panorama medicale sviluppando innovativi dispositivi ad ultrasuoni per sostituire attuali procedure a raggi-x con soluzioni non invasive in cura primaria.

L’Osteoporosi, inserita dall’Organizzazione Mondiale della Sanità tra le 10 priorità sanitarie dei prossimi anni, è un’epidemia silenziosa che affligge più di 200M di donne nel mondo ed il previsto invecchiamento della popolazione aumenterà la portata del problema rendendo necessaria una diagnosi precoce della patologia. Echolight ,attraverso due prodotti in fase avanzata di sviluppo,renderà la diagnosi dell’Osteoporosi più accurata, accessibile e meno costosa grazie alla possibilità di effettuare prevenzione e un monitoraggio più frequente della malattia in cura primaria.

Echolight ha recentemente acquisito la Li-Tech Srl per rafforzare la propria posizione nel settore diagnostico.

La LSC ha investito nel Giugno 2011 per acquisire in più fasi il 50% della società.

Per maggiori informazioni vedi il sito www.echolightmedical.com


Copyright © 2008 - LSC SPA
Sede legale in Milano, Via Giovanni Lanza 3 - Sede Amministrativa in Roma, Via Carducci 10
Capitale Sociale Euro 1.341.020 i.v. - N° iscrizione al registro delle imprese e C.F. 04868980964